Lùce argiénto

Il mese di maggio 2020 si chiude con il nostro nuovo singolo «Lùce argiénto», con testo e musica di Mario Roggiero.

Il brano, che non ha scopo commerciale ma devozionale, è in onore della Madonna e dell’enciclica “Laudato Sì” di Papa Francesco, che ha lanciato un provvidenziale messaggio di speranza, unico grande leader al mondo, durante la fase più dura del COVID-19.

Motivo ispiratore dell’opera “le intense e suggestive immagini di Papa Francesco in preghiera, venerdì 27 marzo 2020, prima di impartire una speciale benedizione Urbi et Orbi da una Piazza San Pietro vuota”, conferma l’autore Mario Roggiero che ha dato voce al brano.

“È un inno alla liberazione, una richiesta di aiuto alla Madonna e quindi a Dio, di essere salvati dal virus attraverso Francesco”, commenta così il giornalista e regista Luigi Ferraiuolo che ha realizzato il videoclip, dove il testo e la musica si imperniano sulle immagini di Papa Francesco nei momenti di quarantena totale: https://youtu.be/sNuL8F0Vbv4

Testo

LÙCE ARGIÉNTO

‘A stella nòva miézo ‘o màre

Stènne ‘nu sguardo ‘e Luna argiénto

‘Into a ‘na vàrca ‘e marenàri

Sta penzanno ca rézza ‘mmàno

Nun durmì scetàte marenàro

Vótta ‘sta rézza torna a piscà

Nun durmì scetàte marenàro

Vótta ‘sta rézza torna a piscà

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

‘Na vèsta jànca sótto ‘a cróce

Miézo a ‘na chiàzza sola sola

Chiede ‘e màne toje

Pe’ ‘sta tèrra che sta affunnà

‘Na lùce argiénto ‘nciélo

Guarda ‘e fìgli suoje

E dìnto ‘o còre chiàgne 

Chésta vìta nun pò fernì

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Traduzione del testo originale:

MADONNA

La stella nuova illumina il mare

Stende uno sguardo illuminando d’argento

In una barca di marinai

Che non riescono più a pescare 

Non dormire svegliati marinaio

Cala la rete torna a pescare

Non dormire svegliati marinaio 

Cala la rete torna a pescare

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Una veste bianca sotto la croce

In una piazza deserta

Chiede il suo aiuto

Per la terra che affonda

La Madonna dal cielo 

Guarda i figli suoi

E nel cuore piange

Questa vita non può finire

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

Madre Terra, Madre di Dio, libera nos a malo e così sia

La recensione di Luigi Ferraiuolo per L'Osservatore Romano

L'Osservatore Romano, Città del Vaticano, 28 giugno 2020

La recensione di Claudio Lombardi per Il Mattino edizione Caserta

La recensione di Claudio Lombardi per Il Mattino edizione Caserta del 05/06/2020
Il Mattino edizione Caserta, 5 giugno 2020
Condividi questa pagina :)